Come si scrive un contenuto efficace per il web?

|| Binario.web ||

come scrivere contenuti per il web

Bisogna essere originali, chiari e concisi, avendo libertà di arricchire il layout e il design grafico del proprio contenuto con link, immagini, video e fonti, senza mai disattendere la domanda implicita che sottende il contenuto. In effetti, già nella breve e concisa domanda del titolo di questo contenuto, sono già applicate tante regole importanti! Hai forse digitato le parole-chiave presenti nel titolo per raggiungere questa pagina?

Il titolo è infatti fondamentale: il contenuto deve rispondere alla domanda sottesa o implicita nel titolo.

Soltanto rispettando questa coerenza interna il lettore sarà soddisfatto dal risultato della propria ricerca, e resterà nella pagina a leggere il contenuto, con conseguente aumento delle interazioni possibili. A ben pensarci, leggere pagine web assomiglia a leggere pagine di giornale, o meglio a quelle locandine che nel titolo racchiudono intere storie e le reazioni alle stesse. Dimenticavi l’ordine e la struttura che avete appreso durante gli insegnamenti di italiano, o leggendo i libri di carta: al titolo che sottende o esprime la domanda si dà una risposta subito, perché fondamentale è catturare l’attenzione e ancorare il visitatore alla nostra pagina perché il contenuto è bello e soprattutto risponde alla sua ricerca.

Fondamentale è infatti la struttura tipografica del nostro testo che stiamo costruendo.

Arricchite e curate il design grafico del vostro contenuto e della vostra pagina, senza aver paura di alcuni grandi spauracchi della scrittura tradizionale, come la ridondanza di sentenze e informazioni, o la rispondenza ad un layout canonizzato. Inserite liberamente titoli, sottotitoli con formattazione diversa, occhiello, didascalie, box di approfondimento, uso variato dei caratteri tipografici, sezioni, riassunti. In questo senso, Jakob Nielsen, vero guru della web usability, consiglia l'ordine della "piramide rovesciata" nella costruzione di siti e pagine web, ovvero cominciare dalla conclusione per scendere via via verso maggiori dettagli.

Dopo titolo, incipit e tesi iniziale, lo svolgimento del testo deve necessariamente contenere:

  • Testi la metà più corti di quelli per la carta stampata, per evitare scroll e lunghe letture
  • Immagini, elenchi, presentazioni e video correlati perché il contenuto sia da ritenersi completo
  • Un solo tema, una idea per ogni paragrafo
  • Diversi link per indirizzare il lettore ad altre sezioni del sito
  • Citazioni delle fonti, informazioni sull’autore del testo e della pagina
  • Linguaggio diretto, quotidiano, usando la prima persona: il “tu” e il “noi”
  • Informazioni stratificate su più livelli

Fondamentale è l’ultimo punto: la stratificazione, la formattazione e l’ipertesto, che sviluppano in profondità la pagina e il contenuto.

Sul web il testo acquista la terza dimensione, oltre alla larghezza del layout e alla lunghezza dello scroll: con l'ipertesto, cioè con i collegamenti ipertestuali, ma anche con caratteri tipografici diversi, con elenchi puntati o spazi bianchi e pause, il testo sprofonda e permette al lettore di continuare la navigazione apparentemente disordinata che stava seguendo, e gli permette di ricevere quei segnali che si aspetta di ricevere per mantenere alta la propria concentrazione sul contenuto.

Perché, come si legge sul web?

Sempre secondo Jakob Nielsen, la lettura su schermo è il 25% più lenta della lettura su carta. La causa sta nel supporto, che è uno schermo retroilluminato e non un foglio di carta, e nell’impostazione tipografica. Per questo, ancora una volta, arricchite di personalizzazione grafica, segnali e di contenuti correlati il vostro testo.

Ma in generale, internet non ha lettori nel senso tradizionale del termine: l’80% dei navigatori non legge riga per riga, piuttosto scorre la pagina, cercando rapidamente, come all’interno di una mappa geografica, le informazioni che più gli interessano in quel momento. Per questo, è fondamentale disseminare la pagina di segnali che dicano immediatamente di cosa si parla e che rendano subito chiaro il contenuto della pagina.

In conclusione, il contenuto deve essere utile, ovvero deve rispondere alla domanda sottesa nel titolo, e deve essere soprattutto condivisibile: deve cioè spingere il lettore a condividerlo sui social network più diffusi nel settore.

 

Posizionamento Siti Web

Ottineni la giustà visibilità in modo naturale, senza costi pubblicitari e raggiungi chi ti sta cercando su Google

Sviluppo Siti Web

Soluzioni web sviluppate su misura per te e il tuo business. Semplici, espandibili, gestibili e futuribili

Comunicazione sui Social Network

Conquista il tuo posto nei social network e comunica attraverso un piano editoriale su Twitter, Facebook, Google+

E-mail Marketing

Strategie e strumenti di direct email marketing per generare e produrre risultati con la tua newsletter.